Dissertazioni sullo Yoga

yoga

E’ da settembre che sto seguendo un corso di Yoga. La scusa era farlo seguire alla mia ragazza, poi per non farla andare da sola mi sono iscritto anch’io. Seguiamo solo una lezione a settimana ma, almeno personalmente, mi piace ripetere a casa gli esercizi durante il weekend o in alcune sere tranquille a casa.
Questo è il sito della scuola di Yoga: http://www.sathya.it/

Come per il percorso che si ha in un’arte marziale, anche per quanto riguarda lo yoga si possono avere motivazioni fra le più disparate all’inizio, che poi, con il tempo, cambiano. Così io ho iniziato questo corso per fare un po’ di stretching in più. Ho pensato “male non può fare alla pratica del Taijiquan”. Quello che ho scoperto durante questa mia breve iniziazione mi ha davvero sorpreso.

Innanzitutto sono rimasto affascinato dalla complessità e dalla vastità delle discipline presenti nello Yoga. Si va dalle semplici, per modo di dire, Asana (o posture), a stretching dinamico, alla recitazione di Mantra, fino alla meditazione. Naturalmente questo è un elenco superficiale, però può dare un’idea dell’ampiezza del “programma tecnico”. Ricordo solo che mi aveva iniziato ad una di queste discipline il mio falegname di fiducia, insegnandomi i bija mantra Lam, Vam, Ram, Yam, Ham. All’epoca li usavo per curarmi il mal di gola, ora li ripeto quasi ogni giorno per star bene in generale.

La seconda cosa che mi ha stupito è la conoscenza dell’essere umano nel suo complesso, che sta alla base della disciplina. Lo yoga parla al corpo per parlare alla mente. Attraverso il controllo di respiro si riescono a superare dei blocchi fisici. Questi blocchi fisici spesso sono la conseguenza di contratture che hanno la loro origine nello stress, nella mente. Non voglio fare spicciola psicologia da rivista, dunque non mi addentro troppo nell’argomento. Mi sono accorto comunque che l’oriente, in generale, considera l’uomo meno scientificamente, ma più nella sua totalità. Se qui in occidente siamo analitici e abbiamo una scienza per ogni “pezzo di umanità”, di là riescono a veder meglio l’interezza dell’individuo. Da qui mi viene il dubbio sull’unicità del metodo scientifico. Probabilmente, anzi, sicuramente non è l’unico metodo di indagine.

La terza cosa che mi ha notevolmente colpito è il cambiamento fisico che si ha. Il superamento di quei blocchi a cui ho accennato sopra sta avvenendo. La postura della schiena è cambiata, le anche si stanno aprendo. Riesco a percepire tutto il mio movimento in un modo nuovo. La consapevolezza di me medesimo è aumentata. Tutto questo non può che farmi bene sia nel Taijiquan, sia nella vita di tutti i giorni. Leggevo in un libercolo qualche hanno fa (era un libricino sul tantien) che dalla propria postura dipende in larga misura l’approccio alla vita. Camminare a testa bassa e un po’ ingobbiti porta ad avere un atteggiamento triste. Diversamente affrontare la vita a testa alta, lo dice la fraseologia stessa, porta ad un atteggiamo più positivo. Ecco, lo Yoga aggiusta la postura e ti rafforza dentro.

La quarta cosa stupefacente è mia mamma! Sta seguendo anche lei un corso di Yoga ed è notevolmente migliorata in equilibrio, scioltezza e forza fisica. Non pensavo potesse farle così bene, invece mi sono dovuto ricredere.

In tutto questo, mi potreste chiedere cosa centra lo Yoga con il Chi? Bèh, centra e centra pure molto. Innanzitutto quello che in cina si chiama Chi, in Giappone Ki, in India lo chiamano Pranha. Lo stesso kung fu wushu nasce da un monaco indiano, Bodhidarma, che fece visita al tempio di Shaolin. Ma questi sono altri argomenti… E poi c’è l’idea di capire i perché della vita, di capire come funzioniamo noi stessi, di aprirsi alla gioia di vivere. Tutti argomenti che fanno parte della Via, che sono la Via.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...