Accettate e… state

Bene, due mani delle 4 che scrivono nel blog stanno viaggiando verso le meritate vacanze, mentre le due che stanno scrivendo ne avranno ancora per una settimana. Vorrei però già andare in vacanza dai post con un post che lascia a chi legge questo blog (fatevi sentire coi commenti) un compitino.

Come credo traspaia chiaramente da questo blog la nostra concezione di arte marziale è quella di allenamento/sviluppo psicofisico che ha come fine una maggiore e serena consapevolezza di Se per un benessere completo. Un passaggio importante che va praticato e ricercato costantemente per raggiungere la consapevolezza di Se ed il benessere è l’accettazione di ciò che sta al di fuori di noi e che prende il nome di Natura.

Non so dove siete, sarete o siete stati in vacanza. Quello che importa è che abbiate la volontà di ricercare questa accettazione dell’ambiente. Non è mandatorio essere in una foresta o in riva al mare, si può essere anche nel paesino di campagna o in cima ad un palazzo di una grande città d’arte, l’importante è cercare nel possibile di trovarsi nella seguente condizione:

  • Soli con se stessi.
  • In una posizione comoda (da tenere a lungo senza fastidi) sopra a qualcosa di morbido.
  • Vestiti comodi che non costringano il corpo nell’atto del respiro diaframmatico.
  • Digiuni da almeno 2 ore.
  • Nella penombra o al buio.
  • Occhi socchiusi, come quando vi calano dal sonno… non dormite! ;-).

cercate di soddisfare più punti possibili, non ve ne pentirete.

Una volte che avete trovato la combinazione più possibile dei precedenti punti focalizzate la vostra attenzione sul respiro, in particolare su di un punto a 3 cm sotto l’ombelico mantenete questo focus cercando di calmarvi. Quando vi sentirete calmi espandete la vostra attenzione all’ambiente esterno e portate alternativamente il focus mentale ai 5 sensi:

  • Udito: ascoltate i suoni che arrivano e focalizzate su ognuno per qualche secondo.
  • Olfatto: l’aria che entra ed esce durante la respirazione… che odori porta?
  • Tatto: c’è vento? fa caldo o freddo? i terreno è duro o morbido?… il tatto non è solo sulle mani 😉
  • Gusto: quale sapore avete in bocca? aprendo leggermente la bocca.. quale sapore ha l’aria?
  • Vista: fate entrare la luce, cercate i colori e le forme ma non fatevi distrarre dai movimenti.

ricordatevi sempre di respirare e non state a guardare l’orario… il tempo lasciatelo da parte, lo scopo è cercare di sentirsi come inglobati nel posto dopo siete e stare li a vivere insieme al luogo la sua natura accettandola.

Bene. Io farò questo esercizio tutti i giorni in ogni luogo dove potrò farlo e spero lo facciate anche Voi.

 

Buone Vacanze!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...